Insegnante di Yoga operatore olistico certificato AICS 760 ore, assieme a Marco Invernizzi dirige il centro Zénon, per il quale coordina le attività di Yoga e Meditazione e l’attività culturale dell’associazione attraverso il blog di Zénon.

Di formazione umanistica (è laureato in Lettere Moderne) ha lavorato per oltre dieci anni nell’ambito universitario come docente a contratto e in ambito istituzionale nell’area della comunicazione.

Articoli di Francesco

Mandar giù agonie: sullo Yoga vegan

La carne, il sangue, i visceri, tutto ciò che ha palpitato e vissuto, gli ripugnavano in quel periodo della sua esistenza, ché la bestia muore con dolore come l’uomo, e gli spiaceva digerire agonie. […] A volte, tuttavia, Zénon si sforzava di mangiare deliberatamente un po’ di trippa o un pezzetto di fegato sanguinolento, per […]

Leggi tutto Like this post0

Yoga o ginnastica, forza o energia

Quando si parla di energia nello Yoga, si cade spesso in un paio di equivoci diametralmente opposti. Il primo equivoco consiste nel confondere l’energia con l’eccitazione, ovvero quell’“essere pieni di energie”, carichi di voglia di fare e di forza travolgente a livello mentale, fisico e soprattutto emotivo. È una visione oggi spesso diffusa non solo nelle […]

Leggi tutto Like this post0

Sui “rischi dello yoga”: qualche consiglio per chi pratica

Lo yoga è accorgerti che non sei tu a respirare, non sei tu a muovere il tuo corpo, non sei tu a pensare. Inizialmente, ciò può sembrare una terribile mancanza di attenzione. Il passo successivo è accorgerti che in questo non c’è nulla da cambiare.

Leggi tutto Like this post0

Meditazioni per non uscire dal mondo

Così lontani, così vicini: la meditazione tra uscite e immersioni nel mondo

Leggi tutto Like this post0

Lo Yoga noioso: l’inutile lotta con il lato oscuro

Gli stadi dello Yoga sono stupore Vasugupta, Siva Sutra Negli ultimi tempi mi è capitata più volte sotto gli occhi la traduzione di un articolo di un insegnante di Yoga americano intitolato Il lato oscuro dello yoga, che descrive molto bene quel momento in cui, passati i primi entusiasmi, lo yoga sembra “non funzionare più”. […]

Leggi tutto Like this post0

Tu non hai chakra

Probabilmente, per la salute mentale di tutti, è giunta l’ora di sbarazzarci almeno per qualche tempo dell’idea di avere dei chakra e di doverli attivare, e di scordarci di quella vecchia storia della risalita della Kundalini, l’energia cosmica che giacerebbe addormentata alla base della spina dorsale (o secondo visioni più antiche, nel cuore).

Leggi tutto Like this post0

Lo Zen e l’arte di spaccarsi le palle con la meditazione

Su internet circolano ormai moltissime infografiche che illustrano i benefici del meditare sotto l’aspetto fisiologico e mentale. Lo fanno spesso con qualche immagine stereotipata di tramonti o di cascate, volti sorridenti e corredandolo con qualche nuovo studio ‘scientifico’ sull’attività cerebrale dei meditanti – abbiamo visto, del resto, quanto gli studi scientifici raramente siano compresi per quello che […]

Leggi tutto Like this post0

Dormire col demone che grida: lo Yoga e il rilassamento profondo

La scorsa primavera è capitato un fatto curioso qui a Zénon, all’inizio di una lezione. Uno degli abitanti del condominio di fronte a noi aveva avuto la pessima idea di chiudere sul balcone il proprio cagnolino, che come ogni cane di piccola taglia si dimostrò particolarmente suscettibile agli stimoli. In parole povere, non la smetteva […]

Leggi tutto Like this post0

Ipocondria di uno yogi

Allagare il campo, o fare la pipì a letto Patanjali paragona l’azione dello Yogi a quella di un contadino che rimuove gli ostacoli, permettendo così che il campo si allaghi. Come abbiamo visto, gli Yoga Sutra attribuiti al saggio indiano non indicano alcuna tecnica – anzi, affermano che qualsiasi tecnica agisce solo indirettamente: “La causa strumentale non […]

Leggi tutto Like this post0

Lo Yoga in una posizione: la storia improbabile delle asana

Oggi le asana costituiscono spesso buona parte – se non la totalità – di ciò che nella pratica si fa nei luoghi deputati alla pratica dello Yoga. Le “fasi” o dimensioni ulteriori dello Yoga vengono rimandate a un secondo o terzo anno che spesso non arriverà mai nemmeno dopo una vita parcheggiati in una palestra. Ma quali sono le origini delle asana?

Leggi tutto Like this post0

Pranayama: vita, respiro, morte e miracoli

Il sottile legame tra il respiro, l’energia (Prana) e la coscienza nello yoga nelle tecniche di pranayama.
Non avevo realmente idea di cosa fosse il respiro, fino alla morte di mio padre. Praticavo Yoga da alcuni anni, e sicuramente quando mi dicevano di inspirare e di espirare ero convinto di farlo. Ma quel giorno, o meglio in quell’istante, mi accorsi che non ne sapevo in realtà nulla.

Leggi tutto Like this post0

Un’idea di (auto)guarigione

“Ha mai provato a lavorare con un bambino tra i piedi?” continuò lei. Will pensò al suo piccolo vicino di casa che si era offerto di aiutarlo a verniciare i mobili della sala da pranzo, e rise ricordando la propria esasperazione. “Povero tesoro!” esclamò Susila. “È così bene intenzionato, così ansioso di aiutare.” “Ma la […]

Leggi tutto Like this post0

No, lo Yoga non è ‘sicuro’: effetti collaterali

Stimolato dall’articolo di Marco Invernizzi qui su Zénon sulla sicurezza medica dello Yoga, ho deciso di intervenire per aggiungere alcune mie considerazioni. Che non avranno un taglio medico e nemmeno troppo filosofico, ma vogliono esprimere il punto di vista della mia esperienza di praticante prima ancora che di modesto insegnante. Nello spirito con cui è nato […]

Leggi tutto Like this post1
Close
Go top
Condividi
+1
Tweet
Condividi
Email